MONDO SCIENZA  VOLUME A

1 Antoine-Laurent de Lavoisier (1743-1794), qui ritratto con la moglie, è stato un chimico, biologo, filosofo ed economista francese e uno tra i più importanti personaggi nella storia della scienza. 2 Joseph Louis Proust (1754-1826) è stato un chimico francese, divenuto famoso per la sua legge delle proporzioni definite. Il peso del solfuro di ferro ottenuto è di 11 g. Se invece si usano delle quantità diverse, prese a caso, può capitare che parte di uno dei due elementi non partecipi alla reazione. Ciò ti suggerisce che debbano esistere delle leggi che regolano le quantità delle sostanze che reagiscono con quelle che si ottengono. Equazione chimica Rappresentazione, in simboli, di una reazione chimica. Chemical equation The symbolic representation of a chemical reaction. HAI CAPITO CHE... La somma delle masse che reagiscono in una reazione chimica è uguale alla somma delle sostanze che si ottengono. Gli elementi si combinano seguendo precise proporzioni. SCOPRI OSSERVA Analizza Quanti atomi di zolfo compaiono a sinistra e a destra della freccia? Quanti di ferro? Atomi in gioco Alla fine del Settecento Antoine Lavoisier ( 1 ), considerato il fondatore della chimica moderna, e Joseph Louis Proust ( 2 ) enunciarono due leggi fondamentali della chimica. La prima legge, di Lavoisier, è nota come legge della conservazione della massa : in una reazione chimica, la somma delle masse delle sostanze che reagiscono è sempre uguale alla somma delle sostanze che si ottengono. In pratica, durante una reazione chimica, nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. La seconda legge, di Proust, è nota come legge delle proporzioni definite : gli elementi non si combinano a caso ma secondo quantità definite, seguendo delle precise proporzioni. Nella sintesi del composto solfuro di ferro, 7 g di ferro reagiscono con 4 g di zolfo; se si usano per esempio 8 g di ferro e 4 g di zolfo, 1 g di ferro non parteciperà alla reazione. Se si raddoppia la quantità di ferro, si deve raddoppiare quella di zolfo. Per descrivere sinteticamente e in modo chiaro una reazione chimica si ricorre a un sistema di simboli detto equazione chimica . Come si scrive un equazione chimica? A sinistra si scrivono le formule delle sostanze che reagiscono, i reagenti, al centro una freccia indica il verso della trasformazione, a destra si scrivono le formule delle sostanze che si ottengono, i prodotti. Nella reazione chimica esaminata si avrà: S + Fe FeS =S + zolfo = Fe ferro solfuro di ferro Una molecola di zolfo si unisce a una molecola di ferro dando origine a una molecola di solfuro di ferro. Come vedi, il numero di atomi di zolfo presenti a sinistra e a destra della freccia è sempre lo stesso, cioè 1; la stessa cosa vale per il ferro. In questo caso si dice che la reazione è bilanciata. Unità 5 Trasformazioni chimiche 105

MONDO SCIENZA  VOLUME A