Verso l’interrogazione

Verso l’interrogazione 1. Come si trasforma la materia? Che cosa si intende per fenomeno chimico? E per fenomeno fisico? La materia subisce trasformazioni che possono: > modificare la natura delle sostanze, trasformandole in altre diverse. In questo caso si parla di fenomeni chimici (il legno che brucia diventa cenere e fumo); > cambiare solo la forma, la posizione o lo stato di aggregazione delle sostanze. In questo caso si parla di fenomeni fisici (l’acqua che diventa ghiaccio cambia solo il suo stato). 2. Che cosa sono e come possono essere i miscugli? Com’è possibile separarne i componenti? La materia è formata da sostanze diverse, che sono però difficili da trovare pure: più spesso sono mescolate tra loro a formare miscugli. > I miscugli possono essere: - eterogenei, cioè costituiti da sostanze che sono distinguibili e facilmente separabili; - omogenei, cioè costituiti da sostanze non distinguibili neppure con una lente di ingrandimento o un normale microscopio. Sono chiamati anche soluzioni. > Lo zolfo (giallo) e il ferro (nero), se mescolati possono essere separati con una calamita che attira il ferro ma non lo zolfo. In un bicchiere di acqua salata non è possibile distinguere il sale dall’acqua: si possono separare facendo evaporare l’acqua. 3. Che cos’è un composto? Com’è possibile separarne i componenti? In natura ci sono sostanze, i composti, che possono essere divise in altre più semplici, dette elementi. Un esempio di composto è l’acqua, che può essere divisa ottenendo idrogeno e ossigeno. Idrogeno e ossigeno sono elementi. 4. Quali sono le parti che costituiscono un atomo? Composti ed elementi sono formati da atomi invisibili, costituiti da particelle più piccole: protoni e neutroni, che formano il nucleo, ed elettroni che si muovono attorno a esso. 5. Quanti sono gli elementi naturali? Che cos’è il numero atomico? Gli elementi naturali sono circa un centinaio: 92 di questi sono ordinati nella tavola periodica secondo il numero atomico (numero dei protoni dell’atomo) crescente. 6. Che cos’è e come si forma una molecola? Due o più atomi uguali o diversi possono legarsi per formare una molecola. Una molecola di ossigeno è formata da due atomi di ossigeno; una molecola d’acqua è formata da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. La molecola è il più piccolo aggregato di atomi che caratterizza una sostanza. Nelle molecole gli atomi sono legati tra loro da una forza attrattiva detta legame chimico.
Verso l’interrogazione 1. Come si trasforma la materia? Che cosa si intende per fenomeno chimico? E per fenomeno fisico? La materia subisce trasformazioni che possono: > modificare la natura delle sostanze, trasformandole in altre diverse. In questo caso si parla di fenomeni chimici (il legno che brucia diventa cenere e fumo); > cambiare solo la forma, la posizione o lo stato di aggregazione delle sostanze. In questo caso si parla di fenomeni fisici (l’acqua che diventa ghiaccio cambia solo il suo stato). 2. Che cosa sono e come possono essere i miscugli? Com’è possibile separarne i componenti? La materia è formata da sostanze diverse, che sono però difficili da trovare pure: più spesso sono mescolate tra loro a formare miscugli. > I miscugli possono essere: - eterogenei, cioè costituiti da sostanze che sono distinguibili e facilmente separabili; - omogenei, cioè costituiti da sostanze non distinguibili neppure con una lente di ingrandimento o un normale microscopio. Sono chiamati anche soluzioni. > Lo zolfo (giallo) e il ferro (nero), se mescolati possono essere separati con una calamita che attira il ferro ma non lo zolfo. In un bicchiere di acqua salata non è possibile distinguere il sale dall’acqua: si possono separare facendo evaporare l’acqua. 3. Che cos’è un composto? Com’è possibile separarne i componenti? In natura ci sono sostanze, i composti, che possono essere divise in altre più semplici, dette elementi. Un esempio di composto è l’acqua, che può essere divisa ottenendo idrogeno e ossigeno. Idrogeno e ossigeno sono elementi. 4. Quali sono le parti che costituiscono un atomo? Composti ed elementi sono formati da atomi invisibili, costituiti da particelle più piccole: protoni e neutroni, che formano il nucleo, ed elettroni che si muovono attorno a esso. 5. Quanti sono gli elementi naturali? Che cos’è il numero atomico? Gli elementi naturali sono circa un centinaio: 92 di questi sono ordinati nella tavola periodica secondo il numero atomico (numero dei protoni dell’atomo) crescente. 6. Che cos’è e come si forma una molecola? Due o più atomi uguali o diversi possono legarsi per formare una molecola. Una molecola di ossigeno è formata da due atomi di ossigeno; una molecola d’acqua è formata da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. La molecola è il più piccolo aggregato di atomi che caratterizza una sostanza. Nelle molecole gli atomi sono legati tra loro da una forza attrattiva detta legame chimico.